Cronaca

Minacce alla moglie e ai camerieri: colpo in villa da 200mila euro

Un commando di professionisti in azione sabato notte a Lonato, in una mega-villa di Castelvenzago di proprietà del noto imprenditore brianzolo Tomas Federico Rink

Hanno fatto irruzione all’interno, minacciando i custodi probabilmente con un’arma: li hanno poi trascinati all’ingresso della villa, e si sono fatti aprire utilizzando il badge elettronico (così da non forzare nessuna porta, e non far scattare nessun sistema d’allarme secondario).

In casa non c’era l’imprenditore, Tomas Federico Rink, ma soltanto la moglie, Maria Laura Leali. Si è trovata faccia a faccia con i banditi, terrorizzata: i ladri l’hanno minacciata brandendo alcune mazze da golf che avevano recuperato poco prima. La donna non ha potuto fare altro che eseguire gli ordini.

I rapinatori si sono fatti aprire la cassaforte, e l’hanno svuotata dei beni più preziosi: come detto un bottino sostanzioso, più di 200mila euro tra soldi in contanti, orologi costosi e da collezione, oro e gioielli. “Non muovetevi e nessuno si farà male”, avrebbero ripetuto alla padrona di casa e ai suoi dipendenti.

E così effettivamente è stato: nessun ferito, nessuno colpito. I ladri hanno concluso il loro lavoro e poi si sono allontanati scappando dal retro, in mezzo alla campagna. Per il momento nessuna traccia, ma i carabinieri indagano. La pista più calda, al momento, è quella di una banda di professionisti dell’Est Europa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce alla moglie e ai camerieri: colpo in villa da 200mila euro

BresciaToday è in caricamento