Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Lonato del Garda

Malore mentre lavorano in un pozzo: tanta paura per due operai

Estratti dai vigili del fuoco e poi trasportati in ospedale

Pomeriggio di paura quello di ieri (mercoledì 30 agosto) per due operai che stavano lavorando in un cantiere allestito al santuario della Madonna di San Polo a Lonato. Stando a quanto ricostruito dai vigili del fuoco, intervenuti verso le 14.45, i due lavoratori di 44 e 23 anni sono rimasti intrappolati in un pozzo profondo circa 9 metri.

Uno dei due ha accusato un malore dovuto alla presenza di gas sul fondo della cavità, nonostante indossasse la mascherina. A quel punto, il collega sarebbe prontamente intervenuto, calandosi nel pozzo per aiutare il lavoratore che accusava un principio di asfissia, ma è stato colto a sua volta da un forte malessere, causato dalle emissioni di acido solfidrico.

Per riportare in superficie i due operai sono intervenute tre squadre dei vigili del fuoco, con gli specialisti del nucleo speleo-alpini-fluviale. Una volta estratti, il 44enne e il 23enne sono stati affidati alle cure dei sanitari del 118 – sopraggiunti a bordo di diverse ambulanze e dell’elisoccorso – e poi trasferiti al Civile di Brescia e nel nosocomio di Bergamo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore mentre lavorano in un pozzo: tanta paura per due operai
BresciaToday è in caricamento