menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessia Gandini

Alessia Gandini

Il lutto per la scomparsa di Alessia, uccisa da un male incurabile

Alessia Gandini si è spenta all'età di 18 anni in un letto della Domus di Brescia. A Lonato il dolore di genitori e amici, che le sono stati sempre vicino durante la sua lunga battaglia. Mercoledì i funerali

LONATO. Dopo aver lottato per tre lunghi anni contro il tumore che le era stato diagnosticato quando era ancora quindicenne, Alessia Gandini si è spenta in un letto della casa di cura Domus Salutis, in città a Brescia.

La notizia ha lasciato senza parole l'intera comunità. Alessia era da tutti ammirata per l'enorme coraggio con cui affrontava un destino così crudele, senza mai perdere la speranza e quello sguardo solare che si accendeva nel tempo passato assieme alle amiche. "Di ogni mio sorriso cattura l'essenza e poi donala al mondo", scriveva a commento di una delle foto pubblicate sul suo profilo Facebook, che la ritraggono sempre sorridente, senza vergognarsi per i segni lasciati dalla malattia. Nonostante la giovane età, infatti, in lei viveva una forza davvero straordinaria, che segnava profondamente chiunque le stesse a fianco.

Gli ex compagni dell'istituto d'arte di Guidizzolo, i suoi coetanei e i ragazzi della parrocchia stanno già preparando l'ultimo saluto, che si terrà in Duomo mercoledì pomeriggio alle 14:30. Lunedì sera, invece, alle 20:00 si pregherà per la veglia funebre presso la casa del padre a San Martino di Lonato. Sui 'social', intanto, si moltiplicano i messaggi di cordoglio. Scrive Silvia: "Sono sempre i migliori ad andarsene… buon viaggio Ale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento