Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Minaccia di morte l'ex-datore di lavoro dopo il licenziamento

Il fatto è successo a Lonato del Garda. Un mantovano di 20 anni minacciava il suo ex-datore di lavoro, un panettiere, sostenendo che l'uomo gli doveva duemila euro

Dopo un'assunzione ed un licenziamento lampo è arrivato a minacciare, con l'aiuto di un complice, il proprio ex datore di lavoro, un panettiere di Lonato del Garda: "Se non mi dai 2 mila euro ti ammazzo, so dove abiti con la tua famiglia".

Questo il contenuto di decine di telefonate minatorie effettuate dal complice, ancora da identificare. I carabinieri di Lonato del Garda, compagnia di Desenzano, mercoledì sono riusciti a rintracciare ed arrestare per estorsione un mantovano di 20 anni, residente a Guidizzolo e con precedenti per reati contro la persona.

"Quel denaro mi spettava" ha detto il ragazzo ai militari che l'hanno arrestato proprio mentre riceveva dal suo ex datore di lavoro una busta contenente i 2 mila euro. Il ragazzo aveva lavorato soltanto per tre giorni, ricevendo un compenso di 140 euro.


(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di morte l'ex-datore di lavoro dopo il licenziamento

BresciaToday è in caricamento