Maguzzano, "bye bye" cemento. ViviAmo Lonato canta vittoria

L'area tecnica del Comune abbandona il progetto da 3mila metri cubi, 8mila metri quadri e 15 unità abitative nell'area della storica abbazzia. Carassai: "Il territorio ha un valore di bene collettivo primario, lo dice la Costituzione"

Nuova vittoria del Gruppo Consiliare Viviamo Lonato contro la costruzione di 15 villette con piscina a Maguzzano.

Il dirigente dell'area tecnica del Comune, considerate la segnalazione del 28 novembre 2012 - in cui si chiedeva un'adeguata verifica da parte dell'Ufficio Tecnico in riferimento alla documentazione fotografica allegata al progetto -, la relazione di sopralluogo redatta dall'Ufficio Tecnico e la nota negativa della Soprintendenza di Brescia, ha deciso di annullare il decreto paesaggistico riguardante la costruzione "Dimore gigli di campo".

"La certezza però che a Maguzzano non si costruirà più - spiega Daniele Carassai, tra le più battagliere in paese nella difesa dell'ambiente - nasce dalla risposta della Soprintendenza che antepone l'articolo 9 della Costituzione, 'il territorio ha un valore di bene collettivo primario', alle norme urbanistiche e agli interessi privati, in cui viene inoltre espressa la volontà di aggiornare il Decreto di Tutela per la Parte II del  disegno legge 42/2004, quello riguardante l'Abbazia di Maguzzano e le aree che la circondano".

"E' una vittoria del territorio che finalmente vede applicate le norme nate a sua tutela - continua entusiasta Daniela -. Molte cose passano, si risolvono, si possono recuperare, il saccheggio del territorio è invece irreversibile, ed è questo che dovrebbe sapere chi è chiamato a governare, cioè a guidare sapientemente avendo cura della res pubblica".

"Non ci si può arrogare il diritto di cancellare per sempre ciò di cui abbiamo goduto - conclude la "maestra pasionaria" lonatese che, nella vita di tutti i giorni, si prende cura dei bimbi della scuola elementare di via Marchesino -. Molti,  prima di noi,  hanno governato con sapienza. E noi dobbiamo fare lo stesso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in 20 giorni sono morti tre fratelli

  • Ingerisce una batteria e rimane soffocata: morta bimba di tre anni

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 5 aprile 2020

  • Coronavirus, cresce la mobilità in Lombardia: "Si spostano decine di migliaia di persone"

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 4 aprile 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 3 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento