Furibonda lite in auto: "Aiuto, il mio fidanzato mi picchia”. Ma la verità è un'altra

La donna ha chiesto aiuto ai carabinieri. Per i militari avrebbe simulato l’aggressione, ma per il suo fidanzato non è comunque finita bene.

Foto di repertorio

Una richiesta d'aiuto, arrivata nelle notte, ha fatto scattare carabinieri e ambulanze. Una chiamata che lasciava presagire uno scenario di violenza, quella inoltrata da una 35enne brasiliana nel cuore della notte da via Battisti a Lonato. 

Agli operatori del 112 la donna avrebbe riferito di essere stata picchiata dal fidanzato: sul posto si sono precipitati i carabinieri di Desenzano e un'ambulanza. L'allarme è rientrato non appena i sanitari del 118 e i militari hanno raggiunto la presunta vittima. Tutto falso, o quasi: nessuna aggressione, nessun fidanzato violento e nessuna ferita. I soccorritori non hanno  infatti trovato alcun segno di violenza sulla 35enne. La donna era stata fatta scendere dall’auto, al termine di un una violenta lite verbale con il fidanzato, e lasciata a piedi dell’uomo, in piena notte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per lui comunque non è finita bene: il 36enne è tornato sui suoi passi proprio mentre i carabinieri raccoglievano il racconto e le generalità della fidanzata e hanno immediatamente notato che non fosse propriamente sobrio. L’alcol test ha confermato i sospetti: stava guidando nonostante avesse alzato e, parecchio, il gomito. La sua auto - un Alfa Mito - è stata sottoposta a fermo e per lui è scattato il ritiro della patente. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • "Gentile cliente, il punto vendita chiude": 50 dipendenti scaricati con un cartello

  • Altro caso Covid a scuola, il primo sul Garda: bimbi in quarantena nella Bassa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento