menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Centro commerciale ‘Il Leone’ di Lonato

Centro commerciale ‘Il Leone’ di Lonato

Rubare al centro commerciale è un affare di famiglia: arrestati padre e figlio

Nei guai un 58enne e il figlio 24enne, trovato pure in possesso di eroina: avevano rubato merce per 1.000 euro

Padre e figlio e una domenica trascorsa al centro commerciale. Un copione normale se non fosse che i due, un 58enne e un 24enne di casa nel Mantovano, erano lì non per fare acquisti ma per rubare nei negozi. Approfittando della calca domenicale, arraffavano merce togliendo i dispositivi antitaccheggio e passavano dall’uscita senza pagare.

La loro presenza non è passata inosservata: la sorveglianza del centro commerciale ‘Il Leone’ di Lonato li ha pizzicati nel primo pomeriggio, mentre armeggiavano con alcune confezioni di merce, ma proprio a causa della folla non era riuscita a fermali. 

Ma i due non hanno certo abbandonato i loro piani. Dopo alcune ore sono tornati alla carica nei negozi del polo commerciale. Questa volta però gli addetti alla sicurezza non li hanno persi di vista, nemmeno per un istante. E così hanno assistito a un furto: il padre, dopo aver tolto l’antitaccheggio e prelvato i prodotti delle confezioni, li passava al figlio che li occultava in uno zainetto. 

Li hanno attesti all’uscita, insieme ai carabinieri che hanno aperto lo zainetto e hanno scovato la merce rubata. La successiva perquisizione dell’autovettura ha permesso di recuperare i beni di consumo e i prodotti elettronici rubati durante il primo raid. In tutto avevano racimolato un bottino di 1000 euro. Per entrambi sono quindi scattate le manette per furto aggravato, continuato e in concorso. Non sol: il giovane è stato trovato in possesso di alcuni grammi di eroina, che nascondeva nelle mutande. Sottoposti a rito direttissimo,  il giudice ha convalidato l’arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento