rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Lonato del Garda

Lacrime e silenzio per la piccola Eva: "Eri e sarai un sole bellissimo"

Centinaia di persone hanno gremito il duomo di Lonato per le esequie dalla bimba morta annegata nella piscina dei nonni.

Le serrande abbassate, il paese avvolto in un silenzio surreale e la piazza incorniciata dai palloncini rosa e bianchi. A Lonato del Garda è il giorno più difficile, quello dell'ultimo saluto a Eva Rambotti. Strappata dalle braccia di mamma e papà, a nemmeno due anni compiuti: il suo cuoricino ha smesso di battere, domenica sera, al Civile. Ha lottato per due giorni, in Rianimazione, dopo essere caduta nella piscina di casa a San Tommaso dove vivono i nonni. 

Una tragedia avvenuta in pochi drammatici istanti: la piccola sarebbe sfuggita al controllo dei familiari mentre giocava con i fratelli e i cugini in giardino. Quando è stata trovata dallo zio, era già troppo tardi: rianimata a lungo, era poi stata trasferita d'urgenza al Civile di Brescia: ma non si è più risvegliata. 

Giovedì pomeriggio centinaia di persone hanno seguito la piccola bara bianca, nel tragitto prima verso la parrocchiale del paese, poi verso il camposanto. Altrettante si sono assiepate sul sagrato e tra i banchi del duomo: troppo piccolo per contenere il dolore di una comunità intera.

Lonato: funerale della piccola Eva © Bresciatoday.it

I canti e il suono delle chitarre hanno accolto la piccola bara di Eva, portata a spalla del suo papà all'interno del duomo: "Abbiamo gli occhi pieni di lacrime e il cuore stretto dalla sofferenza", così Don Osvaldo Cecchini, parroco di Lonato, ha aperto la cerimonia religiosa.

"È difficile trovare le parole in questo momento - ha proseguito il sacerdote - possiamo solo affidarci alla preghiera. Signore, fa che i genitori, i fratelli, i nonni sentano ancora una volta la carezza dell'amore di Eva e la tenerezza del suo sorriso. Eva non è nella cassa da morto che è qui davanti ai nostri occhi, ma vive insieme al Signore con gli angeli e i Santi: concedi ai genitori la gioia di abbracciarla, ancora, in paradiso".

Al termine della cerimonia funebre, Don Angelo Cecchini ha letto alcuni dei messaggi d'addio scritti dai familiari della piccola. "Vita mia, sei venuta nella nostra famiglia a portare amore, abbracci e allegria con il tuo sorriso contagioso: sarai il nostro angelo", è l'ultimo commosso saluto della nonna.

"Che l'amore infinito di mamma e papà ti possa accompagnare per sempre: eri e sarai un sole bellissimo", scrivono gli amici dei genitori di Eva. Infine, lo straziante ricordo della sorella maggiore: "Te ne sei andata via troppo presto, ma in questi due anni hai fatto di me una piccola donna: forte e coraggiosa. Mi mancherai, piccola furbetta".

Ad accogliere la bara di Eva, all'uscita della chiesa, un lungo applauso accompagnato dal lancio dei palloncini, che hanno raggiunto in cielo un'anima dolce e innocente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lacrime e silenzio per la piccola Eva: "Eri e sarai un sole bellissimo"

BresciaToday è in caricamento