menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coco Beach, lo shock per la morte di Alex: “Resta come sei anche da lassù"

Il ricordo di amici e conoscenti, stretti nel dolore di una morte ancora difficile da comprendere. A Esenta di Lonato è morto Alex Nikolaidis, per tutti Alex Dolce: aveva soltanto 32 annni

Un malore improvviso, inatteso: chi l'avrebbe mai detto. Il destino tragico e fatale si è portato via un ragazzo che ancora doveva fare 33 anni: li avrebbe compiuti il prossimo novembre. Tornato a casa non dopo una notte in discoteca, ma dopo una partita di calcetto.

Si sarebbe sentito male appena varcato la soglia: probabilmente un attacco cardiaco. L'avrebbero trovato i genitori, insieme ad alcuni amici: non rispondeva al telefono, si erano tutti preoccupati. Porta di casa socchiusa, e lui che sarebbe stato ancora steso a terra.

Non rispondeva, non poteva rispondere: era già morto. Potrebbe essere morto parecchie ore prima del ritrovamento, intorno alle 18 di mercoledì pomeriggio. Ma solo l'autopsia, già disposta dalla magistratura, potrà stabilire la causa e l'ora del decesso.

Classe 1983, si chiamava Alex Nikolaidis, ma per tutti era Alex Dolce. Direttore artistico del Coco Beach al Lido di Lonato, impegnato in prima persona nella programmazione delle serate del frequentatissimo locale vista lago.

Abitava da solo a Esenta di Lonato. Anche a Desenzano lo conoscono in tanti. Mamma e papà sono i gestori della palestra Niko's, di Via Guglielmo Marconi. Su Facebook i messaggi di cordoglio si moltiplicano.

“Resta come sei anche da lassù. Quanto è ingiusta la vita, ci mancherai”. “Non ci voglio credere, sarai sempre nel mio cuore”. Qualcuno invece pubblica solo una fotografia: “Altre parole non ne ho. Fai buon viaggio”. Il locale intanto mercoledì sera è rimasto chiuso per lutto.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento