Cronaca

Ubriaco e senza biglietto, lancia una bottiglia al capotreno

Scene di follia sul treno regionale: un cinquantenne ha aggredito il ferroviere e seminato il panico tra i passeggeri.

Foto d'archivio

Completamente ubriaco già di primo pomeriggio, ha seminato il panico sul treno regionale partito da Verona e diretto a Milano. Il suo viaggio è finito alla stazione di Lonato: gli agenti della Polizia ferroviaria lo hanno fatto scendere dal convoglio e denunciato a piede libero.

Protagonista della vicenda, avvenuta mercoledì verso le 15, un polacco di circa 50 anni: ha completamente perso la testa durante un controllo di routine. È bastato che il capotreno gli chiedesse il biglietto per fargli perdere completamente le staffe. Urla, insulti e poi l’aggressione: il cinquantenne ha scagliato una bottiglia di vetro conto il ferroviere. Il tutto sotto gli occhi attoniti degli altri passeggeri.

Un grosso spavento per tutti, ma per fortuna il capotreno non ha riportato ferite. Il convoglio si è fermato alla stazione più vicina, quella di Lonato, e il 50enne è stato consegnato agli agenti della Polizia Ferroviaria. Dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaco e senza biglietto, lancia una bottiglia al capotreno

BresciaToday è in caricamento