Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Caccia: torna in consiglio regionale la legge sui richiami vivi

Torna in aula il provvedimento che consente la cattura con uccelli da richiamo: l'esame del progetto di legge era stato avviato il 29 luglio. Per quantità di esemplari utilizzati, la parte del leone spetta alla provincia di Brescia

Torna in aula il provvedimento che consente, per la stagione venatoria che si è appena aperta, la cattura degli uccelli da richiamo: l'esame del progetto di legge era stato avviato il 29 luglio, nell'ultima seduta del Consiglio regionale prima della pausa estiva, e rinviato a settembre dopo la conclusione del dibattito generale.
Il testo, di cui è relatore il consigliere della Lega Nord, Roberto Pedretti, consente l'utilizzo dei richiami vivi della stessa specie, purché provenienti da allevamenti in cattività o precedentemente catturati e inanellati dalle Province e dalle stesse distribuite ai cacciatori. Secondo il provvedimento, potranno essere utilizzabili a tale scopo esemplari di allodola, di cesena, di merlo, di bottaccio e di sassello, per un numero complessivo di richiami pari in Lombardia a poco più di 40mila. La parte del leone spetta alla provincia di Brescia, seguita da quella di Bergamo.

STAGIONE VENATORIA 2011: LE SPECIE A RISCHIO


(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia: torna in consiglio regionale la legge sui richiami vivi

BresciaToday è in caricamento