menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta all'inquinamento: area critica estesa a 30 comuni bresciani

Secondo quanto annunciato dal governatore Formigoni, tra il 15 ottobre e il 15 aprile ci sarà il blocco dalle 7.30 alle 19.30 degli Euro 0 benzina e Euro 1 e 2 diesel. La proposta, tuttavia, dev'essere ancora approvata

Si allarghi da 209 a 570 Comuni lombardi la zona a traffico limitato per i mezzi più inquinanti (Euro 0 benzina e Euro 1 e 2 diesel): lo ha chiesto ieri il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni all'incontro della Camera di Commercio di Milano sulla lotta all'inquinamento.

L'estensione dell'area critica riguarderà anche 30 comuni bresciani: Adro, Bedizzole, Calcinato, Calvagese, Castegnato, Cazzago, Chiari, Coccaglio, Cologne, Desenzano, Erbusco, Gavardo, Lonato, Mazzano, Muscoline, Nuvolento, Nuvolera, Ospitaletto, Paitone, Palazzolo, Passirano, Polpenazze, Pontoglio, Prevalle, Puegnago, Roè Volciano, Rovato, Soiano, Urago, Villanuova.

"In occasione del tavolo di lavoro presieduto dall'assessore Raimondi, abbiamo discusso dell'allargamento della zona critica - ha anticipato Formigoni  -. Saranno quasi 700.000 i veicoli fermati per 6 mesi nel periodo compreso tra il 15 ottobre e il 15 aprile, dalle 7.30 alle 19.30: Euro 0 benzina e Euro 1 e 2 diesel".


Entro l'inizio del 2013, ha infine annunciato, "intendiamo varare il Piano regionale triennale per la qualità dell'aria".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento