Cascina in fiamme in Valsabbia, uomo muore di infarto

Un incendio divampato ieri sera nei boschi di Livemmo di Pertica Alta ha avuto un tragico epilogo; sul posto otto mezzi e trenta uomini dei Vigili del Fuoco

Foto di repertorio

PERTICA ALTA - Un incendio divampato nella prima serata di ieri, sabato 28 novembre, a Livemmo, in un luogo difficilmente raggiungibile se non attraverso un percorso sterrato e ostile, si è concluso con un tragico epilogo: un uomo di 74 anni colto da infarto è morto pochi minuti dopo aver visto scoppiare l'incendio, forse scaturito da una canna fumaria.

Tutto è accaduto in una cascina di Livemmo di Pertica Alta, ove sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Salò, Vestone e Lumezzane, che hanno faticosamente raggiunto il luogo dell'emergenza con otto mezzi e circa trenta uomini.

E sono stati proprio i Vigili del Fuoco che hanno raggiunto per primi il cascinale a soccorrere un 74enne colto da infarto mentre era con la moglie e un altro parente. 

Vani i tentativi di soccorso: l'uomo non ce l'ha fatta. Inutile la corsa all'ospedale di Gardone Valtrompia, dove l'uomo ha cessato di vivere.

Tanta paura ma nessuna conseguenza fisica per i parenti dell'uomo, mentre il cascinale è andato totalmente distrutto dalle fiamme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento