Cronaca

Litiga con il ristoratore, fornitore preso a martellate in testa

Il diverbio sarebbe nato per futili motivi

Un fornitore di prodotti alimentari residente nel Bresciano è stato - letteralmente - preso a martellate in testa da un cliente. È avvenuto a Zanè, in provincia di Vicenza, nelllo "Zein", un ristorante di sushi. 

I fatti. Un ristoratore 35enne, di origini cinesi, ma residente a Zanè, è stato denunciato con l'accusa di lesioni personali dolose aggravate per aver utilizzato un martello durante una lite avvenuta - pare per futili motivi - con un suo fornitore. 

Il ristoratore, intorno alle 12:30 di mercoledì 19 luglio, si trovava nel suo ristorante quando ha ricevuto la visita di un fornitore, un 28enne di origini senegalesi residente nella nostra provincia, che doveva semplicemente effettuare una consegna. Tra i due è nato un litigio, pare per futili motivi, violento a tal punto che, dopo le offese verbali, il ristoratore ha impugnato un martello e ha colpito al capo il senegalese. 

Sul posto sono intervenuti i soccorsi e i carabinieri - chiamati da testimoni - che hanno trovato il senagalese con il capo sanguinante. Il giovane fornitore è stato accompagnato in ospedale. Dopo aver ricevuto le cure mediche del caso, il 28enne ha presentato denuncia-querela nei confronti del ristoratore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con il ristoratore, fornitore preso a martellate in testa
BresciaToday è in caricamento