Limone: il cuore si ferma, 34enne rischia di annegare in piscina

Una donna di 34 anni in vacanza nell'Alto Garda ha rischiato di morire annegata nella piscina di un albergo di Limone: avrebbe improvvisamente perso i sensi mentre si trovava in acqua. Salvata in extremis, è in ospedale

Tragedia sfiorata nell’Alto Garda bresciano: in un hotel di Limone una donna di 34 anni ha rischiato di morire annegata nella piscina esterna dell’albergo. Avrebbe cominciato improvvisamente ad annaspare, fino a perdere i sensi e a rischiare l’annegamento.

Ad accorgersi della ‘crisi’ un altro ospite dell’albergo, che avrebbe avvisato i dipendenti. La donna, una turista tedesca in vacanza sul lago, sarebbe poi stata sollevata e trascinata fuori dall’acqua, e rianimata a bordo vasca.

Attimi concitati, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza: il cuore per fortuna ha ripreso a battere, la donna ha ricominciato a respirare. Trasportata in ospedale, è ancora ricoverata al Santa Chiara di Trento. Sarebbe fuori pericolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento