Limone e la polizza antifurto: perfino la guardia giurata alla porta

Una polizza gratuita offerta dal Comune a tutti i cittadini: succede a Limone sul Garda, dove i residenti sono coperti in caso di furti, scippi o rapine. Rimborsi fino a 2000 euro anche di spese sanitarie

Il pronto intervento di un artigiano per sistemare porte o finestre rotte e sfondate dai ladri. Una collaboratrice domestica temporanea per risistemare le stanze messe sottosopra, o i cassetti ribaltati. Perfino una guardia giurata di servizio finché le porte danneggiate non vengano riparate.

Questi sono solo alcuni dei benefici che spettano ai residenti del piccolo Comune di Limone, il borgo dell’Alto Garda da poco meno di 1200 abitanti e che dal 2010 offre una ‘sana’ polizza assicurativa a tutti i cittadini. E che copre principalmente il rischio di furti o scippi.

Tra le coperture infatti anche il rimborso (fino a 60 euro) per l’eventuale rifacimento dei documenti, in caso di furto del portafoglio. Oltre ad un più vago supporto psicologico, utile però in caso di un faccia a faccia con i ladri.

Per gli over 65 i rimborsi in caso di infortunio da rapina s’impennano, fino a 2000 euro di spese mediche. Oppure 500 euro di copertura nel caso l’anziano venga rapinato mentre sta facendo bancomat. Per tutti i cittadini anche la tutela alla persona, con la consegna a domicilio di medicinali, 24 ore su 24.

La polizza è completamente gratuita. E a dirla tutta funziona davvero. Anche se, per fortuna, Limone non è un paese così succube dalla criminalità: non sono mai stati infatti superati i quattro risarcimenti all’anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento