Limone: munizioni da guerra e svastiche in casa, arrestato 34enne

I Carabinieri di Limone sul Garda stanno accertando se si tratti di 'semplice' fanatismo o se il 34enne sia coinvolto in movimenti di estrema destra

Il materiale sequestrato dai Carabinieri - Copyright © Bresciatoday

Al posto dei classici francobolli collezionava munizioni da guerra e simboli fascisti; ora è stato arrestato e dovrà scontare 6 mesi di reclusione e pagare una multa di 2500 euro. Protagonista della vicenda un commerciante 34enne di Limone sul Garda.

 Durante la perquisizione dell'abitazione, i carabinieri hanno scovato una decina di munizioni di grosso calibro, tutte in buono stato e provviste del logo delle Nato. Il 34enne collezionava anche bandiere con simboli fasciti e nazisti, anch'esse sequestrate dai militari.

Proseguono le indagini dei carabinieri, ai quali spetta il compito di accertare se il commerciante sia 'semplicemente' un fanatico o se, invece, sia realmente legato a moventi di estrema destra.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento