Cronaca Limone sul Garda

"Cos'hai da guardare?": accoltellato mentre è in fila per pagare

Folle aggressione al bar, cliente picchiato e accoltellato: ora la prima condanna

Tre anni e mezzo di carcere per il folle litigio al bar, e per futili motivi: è questa la pena (per ora) a cui è stato condannato il 50enne di Limone sul Garda che la scorsa estate, al bar Limone, se la prese con un ignaro cliente (e poi anche con il fratello) reo semplicemente di averlo guardato troppo. O qualcosa del genere: questo per rendere l'idea della folle aggressione che l'uomo, forse un po' su di giri, porto a termine in quegli attimi concitati. 

Come scrive il Giornale di Brescia, era il 29 agosto: non è chiaro cosa stesse facendo il 50enne all'interno del bar, ma sta di fatto che è bastato uno sguardo per scatenare la sua furia. “Cos'hai da guardare? Vattene da un'altra parte”, le poche parole riferite alla vittima – che in quel momento era in coda alla cassa – prima di rifilargli un gancio allo zigomo destro, facendolo cadere a terra.

Accoltellato al braccio e all'inguine

E non è finita: tempo pochi attimi e il 50enne – N.R. le sue iniziali – avrebbe estratto un coltello a serramanico e infilato la lama prima nel braccio e poi all'inguine dello sfortunato avventore. Nella colluttazione è rimasto poi ferito anche il fratello di quest'ultimo. L'aggressore se la darà a gambe prima dell'arrivo delle forze dell'ordine: ma grazie a telecamere e testimonianze verrà individuato dai carabinieri meno di 48 ore più tardi.

Subito arrestato, e da allora che è stato trasferito in carcere, in attesa del processo. Adesso la prima sentenza, emessa dal Giudice dell'udienza preliminare: 3 anni e 6 mesi per lesioni gravi e porto abusivo d'arma. Non solo: dovrà risarcire la vittima con poco meno di 50mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cos'hai da guardare?": accoltellato mentre è in fila per pagare
BresciaToday è in caricamento