Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Limone sul Garda

Sanguinosa aggressione al bar: ragazzo preso a coltellate

A scatenare la folle lite, al solito, dei futili motivi

E' stato arrestato dai carabinieri di Limone sul Garda R.P., classe 1972 e accusato al momento di lesioni aggravate e porto abusivo di coltello: è stato lui che nella notte tra sabato e domenica aveva sferrati alcuni fendenti (con un coltello a serramanico) a un 27enne, ferito nelle vicinanze di un bar del lungolago di Limone. A scatenare la furiosa lite, poi conclusasi con l'accoltellamento, forse una frase male interpretata. Ma gli accertamenti sono ancora in corso.

La cronaca dei fatti

Sta di fatto che R.P., già noto alle forze dell'ordine, adesso si trova in carcere: così ha disposto il Gip del Tribunale di Brescia al termine dell'interrogatorio di garanzia, accogliendo le richieste formulate dalla Procura. Dalla ricostruzione dei fatti risulta che l'accoltellamento si sarebbe consumato intorno alle 3: grazie agli accertamenti e alla videosorveglianza (pubblica e privata) della zona il grave fatto è stato inquadrato dalle telecamere, il cui autore è stato immediatamente riconosciuto dai militari.

Le condizioni del ferito

Le indagini sono proseguite fino al suo arresto. Come detto già noto per i suoi trascorsi penali, era già destinatario anche di una misura di prevenzione di pubblica sicurezza. Dopo aver sferrato i fendenti, si è allontanato a piedi: l'allarme è stato lanciato, così pare, da alcuni passanti. Il ferito è stato invece soccorso e condotto in ospedale, con lesioni alle braccia, alla gamba e alla mano destra: in quest'ultimo caso dovrà essere sottoposto a intervento chirurgico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanguinosa aggressione al bar: ragazzo preso a coltellate

BresciaToday è in caricamento