rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Cronaca

Operazione Officium: arrestati i veterinari Leonardo e Luca Provana

Maxi inchiesta dei carabinieri del Nas

Operazione "Officium", arrestati padre e figlio: sono Leonardo e Luca Provana – il primo il di­ret­to­re del distretto veterinario di Crema, il secondo li­be­ro pro­fes­sio­ni­sta – i due veterinari finiti ai domiciliari nell'ambito della maxi inchiesta dei carabinieri del Nas, che ha portato inoltre a una decina di perquisizioni in aziende private del settore agroalimentare e in uffici pubblici.

L'inchiesta

Casi di contaminazione di listeria nella carne non segnalati da chi avrebbe dovuto vigilare sulla sicurezza dei prodotti. L'inchiesta è scattata in provincia di Cremona dopo la segnalazione di una veterinaria, pubblico ufficiale, che durante le attività di vigilanza presso un macello è stata minacciata dal titolare per aver contestato alcune irregolarità.

Dopo questa contestazione, è scattato il trasferimento immediato della donna a un altro incarico ed è emerso un conflitto di interesse per Leonardo Provana, il direttore del distretto veterinario: il consulente di quel macello era suo figlio Luca. L'indagine avrebbe consentito di portare alla luce, per l'accusa, numerosi "casi di corruzione in cui il direttore del distretto veterinario, informato dal figlio delle numerose e gravi non conformità rilevate nelle aziende private presso cui era consulente, aveva assicurato copertura totale ai vari privati omettendo di intervenire e di emettere i relativi provvedimenti".

Tra gli episodi più eclatanti, alcuni casi di positività alla listeria riscontrati in prodotti carnei lavorati da un importante stabilimento di macellazione del Cremasco e la frode in commercio di prodotti lattiero caseari con sostituzione delle etichette e falsificazione delle scadenze

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione Officium: arrestati i veterinari Leonardo e Luca Provana

BresciaToday è in caricamento