menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inferno di fuoco nel pomeriggio: azienda devastata dalle fiamme, un lavoratore ustionato

Un rogo di vaste proporzioni si è sviluppato nel primo pomeriggio di giovedì al caseificio Solat di Castelletto di Leno

Otto squadre dei Vigili del Fuoco, arrivate da tutta la provincia, sono impegnate a spegnere lo spaventoso incendio divampato nel primo pomeriggio di giovedì al caseificio Solat di Castelletto di Leno. Al momento le fiamme hanno interessato tre dei quattro capannoni, con danni per milioni di euro.

Una densa colonna di fumo nero si è alzata dallo stabilimento in località Salvasecca ed è visibile a chilometri di distanza, in tutta la Bassa Bresciana.

Le fiamme avrebbero causato il crollo di alcune parti dell'edificio: per fortuna il personale è stato evacuato prima che l'incendio avvolgesse i capannoni. Solo uno dei lavoratori sarebbe rimasto ferito: avrebbe riportato ustioni non di grave entità ed è stato trasportato in ospedale. Ancora da chiarire le cause all'origine del rogo scoppiato attorno alle 15. Tra le ipotesi al vaglio l'esplosione di alcune tubature di metano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento