menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La marijuana sequestrata © Bresciatoday.it

La marijuana sequestrata © Bresciatoday.it

Maxi piantagione in casa, sequestrata mezza tonnellata di marijuana: arrestato

Un 58enne è finito nei guai a causa del basso prezzo di vendita dello stupefacente. Nella cascina dove risiede è stata scovata oltre mezza tonnellata di marijuana

I Carabinieri di Leno hanno arrestato un 58enne del paese per coltivazione di marijuana. Da tempo, i militari si erano accorti di un aumento della marijuana sul mercato della zona e di un suo repentino calo di valore. Durante alcuni sequestri, qualcuno aveva anche riferito di un prezzo di 2 euro al grammo contro i 10 abituali.

Sono quindi scattate le indagini per capire la provenienza dello stupefacente. Durante un controllo, i Carabinieri hanno individuato un cascinale dotato di un impianto di video sorveglianza che li ha insospettiti parecchio. Non solo: nel terreno adiacente erano presenti alcune serre.

Fatti gli opportuni accertamenti sull’affittuario dello stabile, è scattato il blitz. La perquisizione ha permesso di scoprire che alcune stanze erano state adibite all’essiccazione delle piante coltivate nelle serre. In totale sono state sequestrate 114 piante, per un peso di 550 kg, oltre a lampade e materiale utile per la coltivazione e l’essiccazione. 

I militari hanno quindi arrestato l’uomo per il reato di coltivazione di stupefacente. Il 58enne è in carcere, in attesa dell’udienza di convalida della misura. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento