menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Senza patente provoca un incidente, fugge e s’inventa un falso sequestro

Per non finire nei guai a causa di un tamponamento, è fuggito ed ha inscenato un falso sequestro di persona. I carabinieri dopo qualche giorno di indagine hanno smascherato il 29enne.

Guida senza patente, incidente, fuga da sinistro e simulazione di reato: la sequela di reati avrà come risultato una multa decisamente salata. Protagonista della “performance” un immigrato indiano di 29 anni residente a Leno, ricco di inventiva ma non sufficientemente abile da farla franca. 

Fermato alla guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di stupefacenti, un mese fa gli è stata ritirata la patente. Evidentemente la sua voglia di spostarsi era troppo forte, tanto da farlo guidare ugualmente. Purtroppo per lui, sulla strada tra Leno e Manerbio ha tamponato un altro veicolo, ed è iniziata l’escalation. Fuggito senza fermarsi dopo lo scontro (non ci sono stati feriti), l’indiano è giunto alle porte di Leno ed ha abbandonato la sua Ford Focus in via Ermengarda. 

Recatosi dai carabinieri, ha spiegato di essere stato aggredito e sequestrato da una banda di malviventi che lo ha poi abbandonato in un campo, fuggendo con la sua auto. I militari dopo un’indagine velocissima hanno scoperto la messinscena. Solo la guida con patente ritirata costerà al 29enne una multa da 2mila euro. Poi ci sarà tutto il resto. La notizia è riportata dal Bresciaoggi in edicola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento