Cronaca Leno

Spaccia al bar per arrotondare l'assegno d'invalidità, arrestato

Il tenore di vita del giovane ha insospettito i carabinieri che lo hanno arrestato in flagranza di reato

Durante lo scorso fine settimana, i carabinieri di Leno hanno arrestato, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, un indiano classe '93, invalido civile, con precedenti per reati contro la persona.

I militari lo tenevano d'occhio da tempo, sospettando che il cittadino indiano - residente a Leno e affetto da un grave deficit visivo, per il quale percepisce una pensione di invalidità - spacciasse eroina. 

Ad insospettire i carabinieri sono stati i frequenti spostamenti dalla propria abitazione ad un bar limitrofo e la disponibilità di denaro, superiore di gran lunga alla pensione di invalidità.

Dopo giorni di appostamenti, il giovane è stato fermato mentre faceva la spola tra la sua abitazione e il bar: il pusher non ha opposto resistenza, anche perché il suo deficit visivo non gli ha permesso di accorgersi dell’arrivo dei militari. 

Perquisito, aveva con sé un gramo di eroina, mentre in casa sono stati trovati altri 19 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e 165 euro  in contanti. L’arresto è stato convalidato dal gip di Brescia, in attesa del processo.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccia al bar per arrotondare l'assegno d'invalidità, arrestato

BresciaToday è in caricamento