Cronaca Orzinuovi

"La casa è infettata dalla legionella", 100mila euro di gioielli rubati a una coppia

È successo mercoledì: con la scusa di controllare la qualità di aria e acqua, due uomini si sono intrufolati nell'abitazione di due anziani, portandosi via gioielli e preziosi per 100mila euro

Hanno fatto leva sulla paura per raggirare una coppia di anziani e intascarsi un bottino alquanto cospicuo. Approfittando del timore generato dall'epidemia di polmonite che sta colpendo il Bresciano, hanno orchestrato un nuovo tipo di raggiro, spietato e alquanto remunerativo. 

I due truffatori hanno scelto con cura le vittime, una coppia di ultraottantenni di casa a Orzinuovi, poi hanno atteso che la figlia uscisse di casa. Per farsi aprire la porta dell'abitazione, hanno finto di essere degli addetti al controllo dell'acqua: sono stati alquanto convincenti, uno di loro indossava pure una tuta da lavoro di colore blu.

Una volta dentro hanno spinto glia anziani a prelevare tutti i gioielli dalla cassaforte e a riporli nel frigo, dicendo loro che l'aria dell'abitazione era contaminata dalla legionella e i preziosi, oltre a rovinarsi, avrebbero potuto essere dannosi per la salute. A quel punto per loro è stato facile arraffare monili, anelli, brillanti, orologi e sparire prima che tornasse la figlia della coppia. Un colpo che ha fruttato oltre 100mila euro.

L'accaduto è stato denunciato alle forze dell'ordine, che hanno immediatamente diramato un messaggio alla popolazione, invitando tutti a non aprire a nessuno che si presenti come incaricato ad effettuare controlli dell'acqua in relazione a contaminazioni da legionella.

Non è la prima truffa di questo tipo andata a segno in provincia. Lo scorso lunedì mattina un episodio simile si è verificato in città: utilizzando lo stesso stratagemma due uomini hanno derubato una coppia di anziani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La casa è infettata dalla legionella", 100mila euro di gioielli rubati a una coppia

BresciaToday è in caricamento