menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legambiente Brescia: cinque incontri per parlare e discutere di PGT

Fino a martedì 6 marzo cinque appuntamenti, uno per Circoscrizione. Per risvegliare la sensibilità dei cittadini e per criticare un PGT carico di criticità e di richieste non ascoltate: "Cambiare si può"

Sensibilizzare la popolazione su un tema caldo, caldissimo, in un freddo febbraio bresciano. Il tema della stagione autunno-inverno è senza dubbio il PGT, e il circolo cittadino di Legambiente torna alla carica e presenta un ciclo di incontri dedicati proprio al nuovo piano territoriale, per raccontare ai cittadini quello che è già successo e quello che presto succederà. “E’ la prima volta che abbiamo presentato uno studio così dettagliato – ha spiegato in conferenza stampa il presidente Isaac Scaramella – uno studio più che mai necessario a fronte delle pesanti criticità cui è sottoposta una città come Brescia. Le nostre osservazioni si basano su quattro punti cardine (mobilità sostenibile, esaurimento volumi PRG, consumo di suolo, riqualificazione ecologica), richieste completamente disattese. Per dare un futuro sostenibile a questa società il PGT deve ripartire da zero, deve essere rifatto da capo”.

Sostenibilità e ambiente, energie rinnovabili e mobilità: la gente di Brescia non può più restare a guardare. “Vogliamo parlare con le persone,  vogliamo coinvolgerle nel dibattito – aggiunge Pamela Pertusini – Se la cittadinanza fino ad oggi è sembrata poco attiva noi vogliamo dimostrare il contrario e renderla partecipe. Soprattutto a seguito di un Consiglio Comunale come quello di ieri. Bisogna cambiare punto di vista, bisogna cambiare stile di vita, anche per quello che riguarda il settore energetico. E offrire un’opportunità a lungo termine alla città e ai cittadini”. Si comincia giovedì in Via Farfengo, e poi via in tutte le circoscrizioni, e una serata finale che non a caso si concluderà in centro, il 6 marzo prossimo.

IL PROGRAMMA COMPLETO

Cinque incontri organizzati in collaborazione con la Consulta Ambiente, cinque incontri aperti a tutti i comitati locali. “Il modo migliore per coniugare i bisogni e le richieste dei comitati locali con il duro lavoro di Legambiente – spiega infatti Paola Perlotto del Comitato di Mompiano – ed evitare così che la strumentalizzazione della questione ambientale diventi un’abitudine, tra nuovi progetti commerciali e nuove cementificazioni”. Il riferimento (locale) è alla Valle di Mompiano, il riferimento (generale) è alla città di Brescia. Cambiare le cose è difficile, certo è che bisogna provarci.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

Coronavirus

Barista decide di non chiudere più: già 20 multe per lui e i suoi clienti

Coronavirus

Festa abusiva tra le mura di casa: 4.400 euro di multa per 11 ragazzi

Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento