menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legambiente Brescia: “Le iniziative sulla mobilità? Deludenti”

In occasione dell'European Mobility Week, da cui Legambiente Brescia si dissocia, le osservazioni e le proposte per una vera mobilità alternativa, e una città più sostenibile. Anche con le 'Cronache della bicicletta'

Legambiente Brescia con una conferenza stampa dichiara la sua totale estraneità alle iniziative cittadine legate alla Settimana Europea della Mobilità. Il motivo principale è la scarsa considerazione con cui viene sfruttata un’occasione addirittura europea, nata anni fa con l’obiettivo di non utilizzare la macchina per le vie delle varie città coinvolte, quest’anno più di 2200. “Sono tre anni che non aderiamo perché non ha senso aderire ad un’iniziativa strutturata in questo modo – spiega Isaac Scaramella dalla sede di Via Ventura Fenarolo – e andare a fare delle sottocampagne a braccetto con un’amministrazione che per 360 giorni all’anno si comporta in un certo modo”.

Quello che manca davvero è una serie di iniziative incisive ed efficaci: “A noi piace l’European Mobility Week, chi sbaglia è il Comune di Brescia che la utilizza in modo strumentale”. La Settimana Europea della Mobilità è l’occasione per presentare alcune proposte sulla mobilità cittadina, alternative rispetto a quelle dell’attuale amministrazione, considerate complessivamente deludenti. “Si deve cominciare ad incentivare il trasporto pubblico – continua Scaramella – che deve necessariamente interagire con il trasporto extraurbano e con le linee ferroviarie secondarie, in modo da realizzare un’efficiente intermodalità del traffico”.

Altro punto importante, e spesso sottovalutato, è quello relativo all’uso della bicicletta lungo le vie della città, non sempre comodo e non sempre sicuro: lo dimostrano alcune aree critiche, di cui tutti possono accorgersi: Via Triumplina, Via Milano e Via Corsica. “E’ inutile affiggere manifesti e fare delibere che poi non vengono realizzate – conclude Scaramella – Non sempre stanziare i fondi significa che questi vengano poi realmente utilizzati”. La necessità di un potenziamento e di una modernizzazione della rete di piste ciclabili è ben sottolineato dall’iniziative ‘Cronache della bicicletta’, un reportage dal punto di vista dei ciclisti che presto diventerà un libro, presentato il prossimo 1 ottobre presso AmbienteParco.

“Cronache della bicicletta altro non è un piccolo dossier – ci racconta Lucio Lorenzi – su una serie di viaggi e percorsi lungo le piste ciclabili e le vie cittadine. Una fotografia quotidiana della situazione attuale, un piccolo reportage che è anche un invito al dialogo, per far sì che tutti i cittadini possano esporre le proprie posizioni e confrontarsi sulle varie soluzioni. Invitiamo chiunque voglia partecipare a farsi avanti, per un incontro con la città e per la città. Il piano mobilità potrebbe essere un’idea positiva, vedremo come poi verrà realizzato in concreto”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brescia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento