Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Regolamento dei conti in Lega. Oggi potrebbe saltare Monica Rizzi

Si riunisce oggi il gruppo leghista al Pirellone, con la presenza "eccezionale" di Maroni e Calderoli. Monica Rizzi, colpevole dei presunti dossier interni per il favorire il Trota, dovrebbe lasciare l'Assessorato allo Sport

Oggi si riunisce il gruppo leghista al Pirellone, a cui, per la prima volta, prenderanno parte due triunviri del Carroccio, Maroni e Castelli.
La riunione, probabilmente, segnerà la fine dell’avventura politica di Monica Rizzi come assessore allo sport. I maroniani, infatti, sembrano decisi ad andare fino in fondo, memori dei dossier contro gli avversari interni del Trota: insomma, hanno un grossissimo conto in sospeso.

Diverse “lumbard” ne hanno già chiesto la testa esplicitamente: tra questi il vicesidaco di Brescia Fabio Rolfi e il capogruppo in Loggia Gallizioli. Di certo, la decisione non avverrà in modo indolore, dato che il fronte anti-Rizzi è tutt’altro che compatto. Beppe Donina e Silvia Razzi, rispettivamente consigliere provinciale e assessore nella giunta di Daniele Molgora, hanno dichiarato che la Rizzi non può essere accusata di nulla.

- I maroniani vogliono la testa della Rizzi. La replica: «Con Bobo duriamo 6 mesi»

Anzi, se proprio si vuol cercare un colpevole per la candidatura del Trota, “dev’essere trovato nelle segreterie stesse”, dato che l’ultima parola in proposito spettava loro.


Dopotutto, anche Maroni aveva dichiarato a Brescia che lo avrebbe votato. L’epurazione della Rizzi, da questo punto di vista, più che “fare pulizia” sembra un vero e proprio regolamento di conti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regolamento dei conti in Lega. Oggi potrebbe saltare Monica Rizzi

BresciaToday è in caricamento