Padre e figlio ubriachi dopo la partita, sfondano l’ambulanza a pugni

Turisti belgi scatenati a Lazise: padre e figlio completamente ubriachi sfondano i vetri dell’ambulanza a pugni, poi scappano in campeggio

Foto di repertorio

Tale padre, tale figlio: ubriaco uno, ubriaco pure l’altro. Dopo la vittoria del Belgio sul Brasile, venerdì sera, si sono scatenati per le vie di Lazise: il figlio si è sentito male, il padre ha sfondato i vetri dell’ambulanza, insieme sono fuggiti e poi sono stati beccati dai carabinieri. Sono stati denunciati per danneggiamento, e dovranno risarcire il danno.

Una storia che ha dell’incredibile. In stato di evidente ebbrezza, per non dire completamente ubriachi, padre e figlio insieme ad alcuni amici (tutti turisti di nazionalità belga) vagavano per le vie del centro del paese: canti euforici e brindisi infiniti, finché qualcuno non si è sentito male.

Qualche bicchiere di troppo, decisamente: sul posto è arrivata l’ambulanza, per accompagnare in ospedale un giovane turista. Il padre improvvisamente ha dato di matto: mentre il figlio veniva caricato in barella, il genitore ha preso a pugni il vetro del finestrino dell’autolettiga, fino a sfondarlo in preda a un incontrollabile delirio.

In mezzo a tanta cagnara, anche il figlio si è ripreso all’improvviso: è sceso dalla barella e insieme al padre è fuggito verso il campeggio in cui alloggiano. Sono stati beccati poco più tardi, grazie all’intervento di un carabiniere in congedo che li avrebbe riconosciuti e segnalati. Alla vista dei militari si sono scusati, troppo tardi per rimediare: sono stati entrambi denunciati.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: tampone obbligatorio per chi rientra dall'estero

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

  • Coronavirus, allarme contagi di ritorno: 7 ragazze positive dopo una vacanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento