Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Spia una ragazzina in doccia, i familiari della giovane lo riempiono di botte

Sul posto sono intervenuti i carabinieri per riportare la calma

Lago di Garda. Un turista olandese sulla cinquantina, ospite in un campeggio a Lazise, avrebbe sbirciato nella serata di domenica scorsa all'interno dell'area delle docce riservate alle donne. Qui vi sarebbe stata in quel frangente una ragazzina 17enne, anche lei olandese, la quale una volta accortasi della presenza indesiderata, avrebbe iniziato ad urlare per poi avvertire i propri parenti.

Ne sarebbe in seguito nato un acceso parapiglia, con alcuni familiari della giovane che avrebbero quindi malmenato il presunto "guardone", tanto che quest'ultimo sarebbe poi stato ricoverato presso l'ospedale di Peschiera del Garda.

La vicenda è stata raccontata da Paul Eldering sulle colonne del noto quotidiano olandese De Telegraaf. Stando al suo resoconto, sarebbero stati proprio i titolari del camping gardesano ad allertare le forze dell'ordine intervenute per ripristinare la calma. Al momento non risulterebbero essere stati compiuti arresti, mentre l'uomo finito in ospedale non sarebbe in pericolo di vita.

Fonte: Veronasera.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spia una ragazzina in doccia, i familiari della giovane lo riempiono di botte

BresciaToday è in caricamento