Cronaca Lavenone

Si appoggia per fare una foto, ma la staccionata cede e lei cade: ora vuole 620mila euro

La richiesta al comune di Lavenone di una turista tedesca

Prima la caduta e la mobilitazione degli uomini del soccorso alpino e dell’eliambulanza, ora la richiesta di essere risarcita per le conseguenze di quel volo di oltre tre metri dal ponte che attraversa il torrente Abbioccolo, in località Ponte Agro a Lavenone.

Protagonista della vicenda è un turista tedesca di 58 anni: a due anni e mezzo dall’incidente, ha citato in giudizio l’amministrazione comunale del piccolo paese della Valsabbia chiedendo ben 620mila per i danni subiti, come scrive il quotidiano Bresciaoggi.

Una cifra considerevole soprattutto in considerazione del bilancio del Comune, che è di circa un milione di euro. La faccenda ora è nelle mani dagli avvocati dell’assicurazione e potrebbe di finire in tribunale: la responsabilità del  ponte è infatti dell’amministrazione che rischia di dover rispondere.

L’incidente risale all’11 settembre del 2021: la 58enne era impegnata in un'escursione in e-bike insieme al marito. Una volta arrivata sul ponte, si era fermata per farsi scattare una foto, ma la staccionata in legno a cui era appoggiata aveva improvvisamente ceduto ed era caduta di sotto. Un volo di oltre tre metri: per fortuna il casco e lo zaino avevano attutito il rovinoso impatto con le rocce, evitando conseguenze ben più gravi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si appoggia per fare una foto, ma la staccionata cede e lei cade: ora vuole 620mila euro
BresciaToday è in caricamento