Cronaca

Denuncia l’aggressione ai carabinieri, gli fratturano la mascella a cinghiate

Ragazzi bresciani in vacanza aggrediti da una baby gang

Brutta disavventura per un gruppetto di tre ragazzi bresciani in vacanza a Lavagna, Liguria: come riporta il Giornale di Brescia, sarebbero stati aggrediti ben due volte da una presunta baby gang che starebbe spadroneggiando nella località turistica in provincia di Genova. I giovani (17 anni l'età) sarebbero stati accerchiati la prima volta mentre si stavano allontanando da un pontile sul lungomare: calci e spintoni, tanta paura e la sera stessa la segnalazione dell’accaduto ai carabinieri.

La seconda aggressione

Il giorno seguente è arrivato l’inatteso bis: mentre passeggiavano in centro sarebbero stati avvicinati dalla gang, erano almeno in sette, che avrebbe voluto così farla pagare ai ragazzi bresciani che li avevano segnalati ai carabinieri. Nuovamente accerchiati, sarebbero stati presi a calci e pugni: ad avere la peggio un 17enne, che sarebbe stato colpito al volto con una cinghiata.

La violenza del colpo gli avrebbe procurato una frattura alla mascella oltre alla rottura di alcuni denti. I giovani turisti sono stati raggiunti dai genitori che hanno formalizzato la denuncia ai carabinieri. Il ferito, dopo un primo ricovero in ospedale in Liguria, è stato trasferito al Civile dove dovrà essere operato.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denuncia l’aggressione ai carabinieri, gli fratturano la mascella a cinghiate
BresciaToday è in caricamento