Cronaca

Scomparsa nel nulla, primo drammatico ritrovamento: c'è una scarpa nel torrente

Ritrovata una scarpa che apparteneva a Laura Ziliani, la donna di 55 anni scomparsa da Temù sabato 8 maggio

Sono riprese domenica pomeriggio le ricerche di Laura Ziliani, la donna di 55 anni originaria di Temù (dove ha una seconda casa) ma oggi residente a Brescia, ex agente di Polizia Locale in Valcamonica e ora dipendente del Comune di Roncadelle di cui non si hanno notizie certe ormai dall'8 maggio scorso. Lungo il torrente Fiumeclo, al confine con Vione, un residente ha ritrovato una scarpa: le figlie hanno confermato che appartiene alla madre scomparsa.

Ripartite le ricerche: 40 persone in campo

La circostanza ha fatto subito ripartire la macchina dei soccorsi: nel pomeriggio c'erano già una quarantina di persone impegnate nelle ricerche, tra cui Carabinieri e Soccorso Alpino. L'area delle nuove ricerche è stata circoscritta, ed è stato esplorato anche il torrente. Tecnici e volontari sono andati avanti fino a sera, ma hanno già ripreso all'alba di lunedì.

Scomparsa da sabato 8 maggio

Nella prima fase mai si era arrivati in questa zona, che dista circa 3 chilometri dall'area interessata dalle ricerche, che ricordiamo erano state sospese dopo otto giorni. La donna è uscita di casa la mattina dell'8 maggio, dimenticandosi il cellulare. Dopo qualche ora sono state le figlie a dare l'allarme. Due settimane dopo, forse, la svolta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa nel nulla, primo drammatico ritrovamento: c'è una scarpa nel torrente

BresciaToday è in caricamento