Cronaca

Neonato piange disperato senza latte, i vigili glielo portano a casa

Vicenda a lieto fine, con gli agenti della Locale che aiutano un padre che non poteva recarsi in una farmacia aperta

Immagine generica di repertorio

Pianti disperati per la fame, la madre non può allattare e in casa non è rimasta nessuna scatola di latte in polvere. Questo il risveglio - non proprio felice - della mattina di Capodanno per una coppia di genitori alle prese con il neonato affamato. In loro soccorso sono arrivati gli agenti della Locale. La storia è raccontata sulle colonne di Bresciasettegiorni

I fatti. La mattina di Capodanno il padre, di origine straniera, residente con la famiglia a San Pancrazio, frazione di Palazzolo, è uscito da casa per recarsi in farmacia. Davanti alla saracinesca abbassata, scoraggiato, cercava di fermare automobilisti di passaggio per avere un aiuto. In suo soccorso sono andati gli agenti della Polizia locale in servizio quella mattina. 

Recuperato il latte in polvere in una farmacia aperta per turno, gli agenti lo hanno recapitato direttamente nell'abitazione della famiglia, placando così le urla del bambino. Prima di salutare la coppia, gli agenti si sono raccomandati di provvedere per tempo la prossima volta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato piange disperato senza latte, i vigili glielo portano a casa

BresciaToday è in caricamento