Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Lassativo nella bottiglietta d’acqua dello chef, nei guai l’aiuto cuoco

A causa dei “dissapori” con lo chef bresciano, l’aiuto cuoco le ha provocato ripetute dissenterie: è stato denunciato.

Fonte: web

Molto più di un semplice “scherzo”, tanto che la vicenda si è conclusa con una denuncia per lesioni personali aggravate continue. La storia che arriva da un rinomatissimo hotel di Milano Marittima sembra uscire da un film comico, ma da ridere c’è ben poco. 

I protagonisti della storia sono due colleghi della cucina dell’albergo, uno chef bresciano e un aiuto cuoco 37enne con alle spalle alcuni precedenti, C.R., originario della provincia di Crotone. A causa di “dissapori” tra i due, l’aiuto cuoco ha pensato bene di mettere nella bottiglietta d’acqua del suo superiore del lassativo. L’operazione si è ripetuta numerose volte, tanto che i frequenti episodi di dissenteria causavano seri problemi lavorativi allo chef. 

Visto che non riusciva a venire a capo del problema, lo chef ha presentato una denuncia-querela ai carabinieri di Milano Marittima, i quali hanno condotto indagini anche con l’ausilio di una videocamera posizionata nella cucina. Proprio grazie all’apparecchiatura i militari hanno scoperto il sabotaggio e contemporaneamente denunciato l’aiuto cuoco. Migliorando sensibilmente la vita allo chef.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lassativo nella bottiglietta d’acqua dello chef, nei guai l’aiuto cuoco

BresciaToday è in caricamento