Rubava soldi a genitori e bambini della scuola: dovrà restituire 25.000 euro

Consegnato il primo assegno, in tutto saranno cinque da 5mila euro ciascuno: nei prossimi mesi la verifica che i debiti vengano effettivamente pagati

Cinque assegni da 5000 euro ciascuno per risarcire almeno in parte i soldi rubati ai genitori e ai ragazzi della scuola Lana-Fermi di Via Guido Zadei a Brescia, oggi parte dell'Istituto comprensivo Nord 1: l'autore del deprecabile gesto, che in pochi mesi era riuscito a far sparire ben 38mila euro, un insospettabile papà che ora è finito a processo.

La notizia delle ultime ore è che tra le parti si sarebbe trovato un accordo, forse definitivo: il papà truffaldino risarcirà in tutto 25mila euro al Comitato genitori, coloro insomma che all'epoca (era il 2016) gli avevano affidato la gestione della tesoreria. Non è tutto, ma è qualcosa: i soldi verranno versati con cinque assegni da 5mila euro ciascuno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adesso sarà da vedere se saranno coperti: questo il dubbio avanzato a margine del processo dagli altri genitori e dai loro legali. Per questo è stata convocata un'udienza cosiddetta “interlocutoria”, durante la quale – tra un paio di mesi, il 17 dicembre – saranno verificati gli effettivi pagamenti, cioè se i soldi ci sono oppure no.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus, nuovo allarme: focolai nel Mantovano, 27 positivi a Brescia

Torna su
BresciaToday è in caricamento