Dal lago di Valvestino riemergono le mura della vecchia dogana

L'evento è dovuto ai lavori di manutenzione della condotta forzata che porta l'acqua nel bacino artificiale creato nel 1962. Il livello del lago si è abbassato a tal punto fino a creare uno strano paesaggio lacustre, ai limiti del surreale

Lo scheletro del vecchio edificio della dogana costruito lungo il confine che ci separava dall'impero austro-ungarico è riemerso dal lago artificiale di Valvestino a causa dei lavori di manutenzione alla condotta forzata che alimenta il bacino.

Il livello del lago costruito nel 1962 si è abbassato a tal punto da far riemergere i muri diroccati, privi ormai del tetto, della dogana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento