Dal lago di Valvestino riemergono le mura della vecchia dogana

L'evento è dovuto ai lavori di manutenzione della condotta forzata che porta l'acqua nel bacino artificiale creato nel 1962. Il livello del lago si è abbassato a tal punto fino a creare uno strano paesaggio lacustre, ai limiti del surreale

Lo scheletro del vecchio edificio della dogana costruito lungo il confine che ci separava dall'impero austro-ungarico è riemerso dal lago artificiale di Valvestino a causa dei lavori di manutenzione alla condotta forzata che alimenta il bacino.

Il livello del lago costruito nel 1962 si è abbassato a tal punto da far riemergere i muri diroccati, privi ormai del tetto, della dogana.

Potrebbe interessarti

  • Rimedi naturali per far passare la sbornia

  • Attenzione al ragno violino: cosa fare in caso di morso

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • La ciclabile dei sogni batte ogni record: in un anno visitata da 325.000 persone

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Scendono dall'auto in panne, travolti e uccisi sulla Statale: morti due ragazzi

  • Sfonda il parabrezza, sbalzato sull'asfalto per diversi metri: muore a soli 26 anni

  • Orribile tragedia sulla strada: muore con la testa schiacciata dal camion

  • Tenta il suicidio buttandosi dal terzo piano, grave un ragazzo

  • Terribile incidente: schiacciato da 15 tonnellate di acciaio, muore padre di famiglia

Torna su
BresciaToday è in caricamento