Bagno al lago, poi il dramma: ragazzo annega sotto gli occhi di mamma e sorella

Il corpo recuperato a circa cinque metri di profondità

Foto d'archivio

La tragedia si è consumata in pochi attimi, tra l'altro sotto gli occhi attoniti della madre e della sorella, che non hanno potuto fare nulla per salvarlo. Erano accampati sulla spiaggia delle Palafitte, a Sulzano sul lago d'Iseo: una giornata come tante, e poco prima di cena (erano circa le 19) un bagno per rinfrescarsi.

Il ragazzo di soli 22 anni, origini marocchine ma residente a Polaveno, si è allontanato troppo dalla riva, è arrivato dove non si tocca (pare non sapesse nuotare) e improvvisamente è andato giù, forse colto da un malore o forse da un crampo. Si è inabissato, senza più risalire, a una quindicina di metri dalla riva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono state proprio madre e sorella a chiamare aiuto, a chiedere disperatamente che qualcuno potesse fare qualcosa. C'era ancora gente, a quell'ora, in quella spiaggia: non si sa se qualche coraggioso si sia tuffato, sta di fatto comunque che la macchina dei soccorsi si è mossa rapida, rapidissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

Torna su
BresciaToday è in caricamento