Cronaca

Pattina sul lago, il ghiaccio non regge: rischia di morire assiderato

Tragedia sfiorata sul lago d'Endine, tra i Comuni di Monasterolo e Ranzanico: un 51enne residente nella Bergamasca è stato inghiottito dalle gelide acque del lago ghiacciato

Il lago completamente ghiacciato, come capita spesso in questo periodo dell'inverno. E allo stesso tempo le varie ordinanze comunali, anche permanenti, che ne vietano l'accesso: tradotto, state alla larga dal lago ghiacciato, ne va della vostra incolumità. Insomma, il ghiaccio potrebbe non reggere.

E così è stato in Val Cavallina, sul lago di Endine: un 51enne residente a Gaverina, nella Bergamasca, mentre stava pattinando è stato “inghiottito” dalle acque gelide del lago. La lastra di ghiaccio che lo ricopre, nonostante le premesse, non ha retto il suo peso.

Tragedia sfiorata, davvero: l'uomo ha rischiato di morire assiderato, e prima di annegare nell'acqua gelida. Salvato appena in tempo dal pronto intervento dei soccorsi, che lo hanno recuperato addirittura utilizzando un pedalò, di quelli “appoggiati” sulla riva e utilizzati solo d'estate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pattina sul lago, il ghiaccio non regge: rischia di morire assiderato

BresciaToday è in caricamento