menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesci 'inquinati', anguilla vietata per il quinto anno consecutivo

Ci si attende la reazione 'rovente' dei pescatori bresciani: per il quinto anno consecutivo le anguille non possono essere pescate sul lago di Garda. Lo ha decretato il ministro Lorenzin

Anguille vietate, e per il quinto anno consecutivo. Lo ha sancito il ministro della Salute Beatrice Lorenzin con un decreto già pubblicato sulla Gazzetta ufficiale: le anguille del lago di Garda non possono essere pescate e vendute perché ancora considerate 'inquinate'. 

Inquinate perché porterebbero con sé quantitativi pericolosi di diossine e Pcb: l'anguilla è un pesce da fondale, e che vive parecchi anni, sarebbe dunque in grado di accumulare nel tempo diverse quantità di tossine dannose per la salute umana. 

Ci si aspetta la reazione 'rovente' dei pescatori bresciani e non, che dal 2011 ad oggi non possono ancora pescare l'anguilla, pesce che forse non incide pesantemente sulla quantità del pescato ma che comunque rappresenta un 'must' dei pesci gardesani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento