Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vento a oltre 100 km orari: evento atmosferico estremo, come un ciclone tropicale

 

Nella giornata di domenica 5 maggio, le raffiche di vento sul Lago di Garda hanno superato i 100 chilometri orari: questo il dato riportato dagli esperti di Meteopassione.com. Una velocità spaventosa equiparabile a quella di un ciclone tropicale (naturalmente, è differente l'origine del fenomeno atmosferico).

La conta dei danni è infinita: un viale devastato con diversi alberi sradicati, un pontile spazzato via, una palestra scoperchiata e decine di barche danneggiate o ribaltate all'interno dei porti; Lonato e Desenzano sono i comuni più colpiti. Al momento la situazione sembra essere in lento miglioramento su tutto il Basso Garda. 

Su fenomeni di questo tipo il riscaldamento della Terra ha un peso non indifferente, se non fondamentale: il calore è energia e un suo maggiore accumulo non può far altro che dar vita a eventi atmosferici sempre più estremi, modificando di fatto l'assetto climatico dell'intero pianeta. Nei prossimi anni, le conseguenze del global warming si faranno sempre più pesanti. Il futuro non è roseo per il nostro pianeta: sappiamo tutti chi è il colpevole.


Video: Instagram - Luca Mura

Potrebbe Interessarti

Torna su
BresciaToday è in caricamento