Weekend anticipato sul Garda: alcol e droga, due arresti e decine di segnalati

Un lungo giovedì di controlli straordinari da parte dei Carabinieri della Compagnia di Salò: blitz antidroga in un locale di Moniga, una rissa sedata a Manerba, due arresti e diversi denunciati

I cani antidroga a Moniga - Foto (C) BresciaToday.it

Un lungo giovedì di controlli straordinari da parte dei Carabinieri della Compagnia di Salò, e in tutto il Basso Garda: una sorta di 'anticipo' del weekend ma con risultati che ricordano un 'bollettino di guerra'. I militari sono infatti intervenuti in diverse località della zona, impegnando ben 14 pattuglie con il supporto del Nucleo Cinofili di Casatenovo e dei Carabinieri del NAS e del NIL di Brescia. In una sola notte si contano intanto ben 21 segnalati per consumo di sostanze stupefacenti, tra di loro anche alcuni minori, quattro denunciati per rissa, cinque patenti ritirate e pure due arresti.

Importante blitz antidroga in un noto locale di Moniga che ogni giovedì richiama una clientela a dir poco numerosa: proprio i militari hanno raccontato in una nota di essersi trovati “davanti a orde di giovanissimi, alcuni già ubriachi, tra nuvoloni di fumo di cannabis e musica alta”. Ancora prima di mezzanotte sono entrati in azione i cinofili: i cani addestrati hanno infatti 'annusato' diversi avventori, poi perquisiti e trovati in possesso di marijuana e hashish. In tutto sono stati segnalati 21 giovani, e sequestrati circa 45 grammi di stupefacenti.

Tra i tanti anche una denuncia per spaccio: protagonista un giovane tutt'altro che furbo, riuscito a schivare i controlli grazie alla confusione ma che poi una volta dentro al locale ha euforicamente dichiarato di aver “fatto fessi gli sbirri”, dopo aver nascosto la “ganja” nelle mutande. Peccato che di fronte a lui ci fossero alcuni militari in borghese, e che gli hanno subito sequestrato circa 20 grammi di marijuana già preparata in dosi da vendere.

Scene da far west invece in una pizzeria di Manerba dove quattro persone – tutti con precedenti di polizia – sono venute alle mani davanti agli altri clienti: due di loro sono stati beccati mentre cercavano di allontanarsi, gli altri grazie ai filmati delle telecamere. Del gruppo di rissosi è andata peggio a chi si è procurato una doppia frattura, al setto nasale e alla rotula sinistra.

Interventi anche a Salò in occasione dell'happy hour del giovedì, con 136 veicoli fermati e 257 persone controllate: tra di loro cinque denunce per guida in stato d'ebbrezza con tanto di ritiro della patente. In paese sono stati poi sanzionati alcuni esercizi pubblici per lavoro nero e violazione delle norme di conservazione di alimenti: un'attività è stata pure sospesa. Nella notte si contano pure due arresti: un pluripregiudicato classe 1992, in fuga dal carcere e poi invece fermato a Salò, e un nomade classe 1973 già arrestato per furto, e beccato invece a Puegnago mentre si aggirava in una zona residenziale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

Torna su
BresciaToday è in caricamento