Lago d’Iseo (quasi) a secco: non piove più, Sebino in allarme acqua

Poca neve sulle montagne, tanto freddo a febbraio, poca acqua dal cielo: un ecosistema in crisi, tra spiagge che spuntano dopo anni e i lucci che non sanno più dove deporre le uova. Agricoltori preoccupati

Forse parlare di allarme acqua è un po’ prematuro, sta di fatto che sul lago d’Iseo non piove da molto, da troppo tempo, e il bacino del Sebino si sta lentamente ritirando, mostrando a residenti e curiosi quelle spiagge che non ci si ricorda nemmeno l’ultima volta che sono emerse. Preoccupazione diffusa è che se non piove, se non piove davvero, in breve tempo il livello dell’acqua potrebbe scendere ai minimi storici, e forse andare ancora più giù.

Dalla diga di Fosio ammettono che si lavora per ridurre le portate in uscita, ora dimezzate e pronte a diminuire ancora. Così come fatica un intero ecosistema, un complesso ecosistema composto da piante e animali. Ulivi che ingialliscono, troppo freddo a febbraio, fagiani e starne che non sanno più dove guardare, i lucci che sarebbero sì in frega, ma le rive sono in secca, e addio riproduzione.

Basta poco a cambiare tutto, l’equilibrio naturale non va mai preso sottogamba. E qualche timore ce l’hanno pure gli agricoltori, perché se va avanti così le abbondanti irrigazioni estive rischiano di doversi ridurre, e di molto anche. Non c’è più niente da fare, ci resta solo la danza della pioggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

Torna su
BresciaToday è in caricamento