menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insegue il furgoncino che gli è stato rubato, fa arrestare 4 banditi

Due colpi in due notti per i ladri d'ottone finiti nel mirino dei Carabinieri di Lumezzane e del Nucleo Radiomobile di Gardone Valtrompia. La banda è stata fermata grazie all'intervento dell'uomo al quale i 4 banditi avevano sottratto il furgoncino.

Pensano di averla fatta franca i 4 malviventi che nelle scorse notti hanno messo a segno due colpi in Valtrompia. Giovedì notte hanno sottratto un camioncino in una ditta di Villa Carcina, per poi riempirlo con le barre d'ottone (ben 30 quintali) rubate da un autocarro di proprietà di un camionista di Concesio.

Ma a buttare all'aria i piani dei 4 malviventi  è stato il proprietario del furgoncino rubato. La mattina seguente al furto, l'uomo ha notato e riconosciuto il proprio mezzo in strada, mentre stava dirigendosi al lavoro. Così lo ha inseguito e, contestualmente, ha chiamato il 112, fornendo precise indicazioni sugli spostamenti dei malviventi. Il suo intervento ha permesso ai militari di fermare i 4 ladri d'ottone in via Massimo d'Azzeglio, a Lumezzane.

In un garage di una palazzina del comune valgobbino i 4 banditi avevano la propria base e lì i Carabinieri  hanno trovato 702 chili di verghe d'ottone, un monitor per macchine da lavoro, un utensile per sfilare il rame dai tubi, rubinetti, un cambia monete e attrezzi da scasso.

I ladri di ottone abitano tutti in Valtrompia e sono volti noti alle forze dell'ordine. Tre sono italiani, uno è albanese.  L'operazione si è conclusa con due denunce e il recupero di parte della refurtiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento