rotate-mobile
Cronaca Nuvolera / Via Camprelle, 5

Incursione al campo sportivo: ladri via con... l'erba artificiale

Spostata la sede della gara di campionato

Chi li ha visti pensava stessero cercando qualcosa smarrito nel campo da gioco, loro invece stavano prelevando il manto artificiale posato da poco. Due ladri sono entrati in azione nella serata di venerdì per rubare addirittura l'erba sintetica di un campo da calcio, quello all'interno del centro sportivo «Emanuel Saleri» di Nuvolera. La vicenda è riportata sulle colonne del Giornale di Brescia in edicola stamane.

I ladri sono entrati in azione attorno alle 23: l'orario si conosce perché a quell'ora era ancora in corso un'importante torneo nel vicino bocciodromo, e uno spettatore uscito per fumare una sigaretta ha notato due individui che nel campo da calcio camminavo illuminando il prato con la luce dei cellulari. Nessuno però aveva smarrito qualcosa, anzi: erano i ladri che, dopo avere tagliato la rete di recinzione, hanno asportato una cinquantina di metri quadrati di erba sintetica, l'hanno arrotolata e caricata sul furgone a bordo del quale erano arrivati. 

Nulla è stato lasciato al caso: il prato prelevato è stato quello dietro una delle due porte, quello cioè poco calpestato, nelle migliori condizioni possibili. Giovanni Rizzola Pasotti, presidente della società, è intervenuto con un comunicato: «Una società giovane, condotta da due persone under 30 che hanno preso un impegno di quindici anni con il comune per il rifacimento del campo, sottoscrivendo un accordo economico molto importante. Siamo profondamente provati da ciò che è accaduto. Il furto di rotoli - prosegue Rizzola Pasotti - ha comportato la sospensione delle attività agonistiche fino al ripristino del campo. Facciamo calcio perché crediamo sia un mezzo per operare in ambito sociale, soprattutto con bambini e ragazzi. Ci mettiamo forze fisiche, mentali ed economiche, che servono a mandare avanti una società con più di 200 tesserati tra atleti e dirigenti. La pochezza umana di queste persone, se così si possono chiamare, mette a dura prova la determinazione ad andare avanti e i sacrifici che facciamo con pura passione, ma una cosa è certa: non molleremo un centimetro».

Sul caso indagano i carabinieri di Nuvolento, che hanno già acquisito le immagini degli impianti di videosorveglianza della zona. Nel frattempo, per evidenti motivi la partita del campionato di seconda categoria in programma oggi tra Paitone e Serle è stata spostata a Nuvolento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incursione al campo sportivo: ladri via con... l'erba artificiale

BresciaToday è in caricamento