Cronaca

Kenya, la bresciana ferita: «Salva per miracolo, ma ci tornerò»

Parla Paola Broglia, 37 anni, la turista bresciana ferita alla testa con un colpo di pistola durate una rapina: "Il mio sogno era di andare a Malindi e fare del bene"

Sono sotto cortisone e giovedì sarò in ospedale per un nuovo intervento. Mi rendo conto che, malgrado tutto, sono fortunata". Parla così Paola Broglia, 37 anni, la turista bresciana ferita alla testa con un colpo di pistola durante una rapina nel resort Watamu Bay Ora di Mayungu, vicino a Malindi.  "Sono consapevole - aggiunge - di essere viva per miracolo, me lo ripeto guardando la ferita e pensando a quanto successo".

Durante il blitz dei malviventi "un colpo di pistola mi ha trapassato dalla nuca allo zigomo - ricorda Paola -. Non ho perso i sensi, ma per oltre 20 minuti ho faticato a capire cosa stesse succedendo fino a quando, preso l'ultimo scampolo di forza, mi sono rifugiata da una vicina in cerca di aiuto".

"Amavo il Kenya, il mio sogno era di andare a Malindi e fare del bene - ha dichiarato ancora la 37enne - .Ora non so più se ne vale la pena. Ma tornerò. Mi piace viaggiare e non sarà un colpo di pistola a tenermi a terra".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kenya, la bresciana ferita: «Salva per miracolo, ma ci tornerò»

BresciaToday è in caricamento