Cronaca

“Ehi, non ti ricordi di me?”, poi spariva il portafoglio: arrestate due donne

Almeno 10 le vittime: anziani rimasti soli, che venivano adescati al bar e addirittura al cimitero.

Avvicinavano le vittime al bar e al cimitero, facendo finta di conoscerle, poi le stordivano e le distraevano con lunghe chiacchierate: tutto per rubare portafogli e gioielli. Uno stratagemma usato più e più volte: sono almeno 10 gli anziani derubati dalla coppia di astute ladre. Entrambe pregiudicate, risultato residenti in un campo nomadi del Mantovano.

A stroncare la loro carriera criminale ci hanno pensato i carabinieri di Castel Goffredo (comune della provincia di Mantova) al termine di un'articolata indagine: per la 35enne Jessica Gabrielli e la 52enne Rita Cavazza le manette sono scattate giovedì 5 luglio.

A innescare le indagini la denuncia di una delle tante vittime: un'anziana di Castel Goffredo, alla quale erano stati sottratti ben 200 euro. Le due donne si erano presentate alla sua porta e si erano fatte aprire usando una delle classiche scuse: "Siamo state in ospedale insieme, non ti ricordi?".  Mentre una intratteneva l'anziana, l'altra ha finto di andare in bagno per passare al setaccio ogni stanza a caccia di soldi e gioielli. 

La descrizione fornita dall'anziana unita a quella data dalle altre vittime hanno consentito ai militari di identificare le due donne e di denunciarle. L'autorità giudiziaria ha poi emesso l’ordine di custodia cautelare in carcere per la 52enne, mentre la 35enne è ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ehi, non ti ricordi di me?”, poi spariva il portafoglio: arrestate due donne

BresciaToday è in caricamento