Morte di Jennifer, la donna che l’ha investita accusata di omicidio stradale

E’ indagata per omicidio stradale la 60enne che ha travolto la giovane Jennifer Rodrigues Loda, morta in ospedale a meno di due giorni dall’incidente

“Non ti deluderò più, ho capito che è il momento di crescere”. Uno degli ultimi messaggi, forse l’ultimo, che la giovane Jennifer Rodrigues Loda aveva mandato al suo papà. Venerdì scorso aveva avuto un incidente in auto, niente di grave, si era schiantata contro un palo. Nel weekend si era trasferita a Brescia, in Via Trieste. Lunedì mattina verrà travolta a pochi metri da casa. Martedì pomeriggio morirà in ospedale.

Le indagini per omicidio stradale

E’ stata iscritta nel registro degli indagati, con l’accusa di omicidio stradale, la donna di 60 anni alla guida della Ford Focus station wagon che ha investito Jennifer, morta a soli 22 anni, all’incrocio tra Via Trieste e Via Agostino Gallo. Sul corpo della ragazza, spirata in ospedale a meno di 48 ore dallo schianto, verrà eseguita l’autopsia.

Lavorava all’Arnold’s Cafè di Piazza Arnaldo: in tantissimi hanno voluto lasciare un messaggio in suo ricordo. Abitava a Castrezzato, si era appena trasferita: aveva studiato a Chiari e Palazzolo. Era arrivata in italia con la madre Cicera quando era ancora una bambina. La piange anche il padre Claudio, impiegato in banca, molto conosciuto in paese.

Trascinata per diversi metri sull’asfalto

Anche l’amministrazione comunale si stringe al cordoglio della famiglia. Jennifer è stata travolta in pieno, in mezzo alla strada: anche se a bassa velocità è stata trascinata per diversi metri sull’asfalto. Ha riportato gravi ferite al cranio e al bacino: ha perso conoscenza dopo l’impatto, non si è più ripresa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ rimasta aggrappata a un filo sottilissimo di speranza: ha passato la prima notte, non la seconda. Lunedì mattina era uscita per prendere due caffè da asporto, da portare al suo collega che l’aspettava in casa. Ancora pochi passi prima della tragedia che ha sconvolto tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente: Giulia e Claudia morte in un terribile frontale

  • Strade sommerse da un'incredibile grandinata: servono le ruspe per liberarle

  • Nuovo supermercato dopo il lockdown: sarà aperto tutti i giorni fino alle 22

  • Coronavirus: Brescia è la prima provincia italiana per nuovi contagi

  • Violenta rissa, ragazzino picchiato e lasciato ferito in mezzo alla strada

  • Drammatico schianto frontale nella notte: morte due ragazze

Torna su
BresciaToday è in caricamento