Prende due multe, poi investe e uccide una ragazza: adesso farà ricorso

Farà ricorso contro i verbali elevati poco prima dell'incidente la 58enne indagata per omicidio stradale a seguito della morte di Jennifer Rodrigues Loda

Jennifer Rodrigues Loda

Sono passati ormai più di sei mesi dal giorno in cui perse la vita, in pieno centro a Brescia, la giovane barista Jennifer Rodrigues Loda, appena 22enne: la mattina dell'8 luglio scorso venne travolta in Via Trieste da una Ford Focus guidata da una donna di 58 anni, ora indagata per omicidio stradale. In quello stesso giorno, prima dell'incidente mortale, era già stata multata due volte dalla Polizia Locale per “omissione di precedenza nei confronti di pedone” e per “omissione di prudenza”.

Lo rivela Bresciaoggi, nelle ore in cui viene resa nota la notizia secondo cui la stessa 58enne, indagata per la morte di Jennifer, avrebbe fatto ricorso per l'annullamento di entrambe le sanzioni. Non si esclude, dunque, che così facendo la donna cerchi di negare la propria responsabilità sulle due omissioni, e quindi (almeno in parte) anche sull'incidente successivo che costerà la vita alla ragazza: anche le due multe, infatti, sono inserite nel fascicolo d'indagine sulla morte della 22enne.

Travolta dall'auto mentre rientrava in casa

Jennifer Rodrigues Loda si era appena trasferita a Brescia, lavorava all'Arnold's Cafè in Piazza Arnaldo, dov'era conosciuta e benvoluta da tutti. Quella mattina era uscita di casa per andare a prendere due caffè d'asporto, e stava attraversando la strada – tra Via Trieste e Via Gallo – proprio per rientrare nel suo appartamento. Ma è proprio in quel momento che verrà travolta dalla Ford.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricoverata d'urgenza in ospedale, in condizioni disperate, non sopravviverà nemmeno due giorni. A meno di 48 ore dallo schianto, infatti, ne verrà dichiarato il decesso. Nata in Brasile, da più di 15 anni abitava in provincia di Brescia. La madre si era risposata, e viveva con il marito a Castrezzato. Il paese dove ora giace Jennifer.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Shampoo e docciaschiuma, fa il bagno nella fontana della piazza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento