rotate-mobile
Cronaca Comezzano-Cizzago

Colpito da malore in fabbrica, operaio muore in ospedale

Soccorso e trasportato in ospedale in eliambulanza, non ce l'ha fatta

Tre giorni di disperati tentativi per tenerlo in vita, poi medici e infermieri si sono dovuti arrendere. Ivano Faglia, operaio di 44 anni, è deceduto a causa di un grave malore che l'ha colpito nella giornata di lunedì, mentre si trovava a lavoro in una fabbrica di Verolanuova.  

L'allarme è stato lanciato alle 16:30 dai colleghi dell'impianto che produce biogas, dove lavorava Ivano, residente a Comezzano-Cizzago. Dopo i primissimi soccorsi sul posto, il 44enne è stato prelevato dall'eliambulanza e trasportato al Civile di Brescia. Le sue condizioni sono apparse molto critiche fin da subito. Purtroppo il cuore non ha retto a lungo, e dopo tre giorni di lotta nel reparto di terapia intensiva cardiologica, Ivano è deceduto. 

Lo piangono mamma Adelia e papà Felice, oltre al giovane figlioletto Tommaso. Tanti gli amici che lo salutano, ricordando le scorribande sui campi da calcio sui campi dell'Aurora Travagliato: «Ciao Ivano Faglia so che ci rivedremo. E sarà su un campo a lottare come ai bei tempi». I funerali verranno celebrati domani, lunedì 14 marzo, alle ore 14:30 nella chiesa parrocchiale di Comezzano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito da malore in fabbrica, operaio muore in ospedale

BresciaToday è in caricamento